Addio P2P ovvero uTorrent..Emule

addio P2P

Addio P2P

Dal 1 marzo il maggior operatore nazionale limitera’ la connessione a internet!!!
Cosa vuol dire?—–Addio a tutti quei servizi utilizzati un po’ da tutti per scaricare film musica e altro.
La limitazione sembra non colpire lo streaming cioe’ mio figlio puo’ stare tranquillo potra’ ancora vedere i suoi filmati musicali su internet. Il motivo ufficiale sarebbe quello di garantire l’integrita’ dellla rete e garantirel’accesso ai servizi di connettivita’ intenet anche nelle fasce orarie in cui il traffico dati e’ particolarmente elevato.
Ne vedremo delle belle…..come si dice fatta la legge scoperto l’inganno!!

16 thoughts on “Addio P2P ovvero uTorrent..Emule

  1. E’ un’attimo più complessa di come l’hai descritta la cosa. Il “restringimento” di banda sarà proporzionale al traffico, così che la sera o la notte si potrà scaricare senza problemi.

    Comunque l’Italia si dimostra ancora una volta indietro dal punto di vista tecnologico e grezzamente vecchia.
    Ma lo sai che in Estonia quest’anno si fanno le elezioni online? E che il 100% del territorio è coperto da Wifi? In Estonia….

    • grazie della tua precisazione…in effetti e’ una vergogna continuando cosi’ perdiamo sempre piu’ posizioni verso il miglioramento

  2. SIAMO IN RITARDO GRAZIE AI PRECEDENTI GOVERNI COMUNISTI

    • Come no… sopratutto gli ultimi 9 anni su 11.

      In italia Internet non è visto come un asset strategico ma solo come capro espiatorio sociale. Sarà per l’età media della nostra classe politica che è rimasta ferma ai tempi del ciclostile, fatto sta le strutture (ma non sono certo le uniche) informatiche del paese sono assolutamente inadatte per una potenza economica. La mossa di telecom avrebbe anche una sua logica (saturazione di banda) ma denuncia una volta di più la scarsità dei mezzi a disposizione. E comunque un pizzico di appoggio al tema della proprietà intellettuale c’è sicuramente, anche se inutile dato che si potrà scaricare comunque in certe fasce orarie.

      Comunque ecco un altro che quando gli scade lo yoghurt da la colpa ai comunisti.

    • Ma valaaah!

    • Questa è l’intelligenza di chi segue Berlusconi: cervello piatto. Sono stati al governo gli ultimi 9 anni su 11, ed ancora lo sono, e se qualche cosa non funziona attribuiscono la colpa ai comunisti.
      Come fa l’Italia ad avanzare con queste teste, il cui unico scopo è quello di non fare processare il loro capo?

      • Il Recidivo / 1 Marzo 2011 at 15:13

        Infatti l’Italia con queste teste di c. non avanza e non lo farà in fretta nemmeno quando non ci sarà più B. al governo perché ci saranno ancora loro in Italia.

  3. hai ragione amico, in Estonia….non in Italia nè in Burundi…..!

  4. TOTRTIN…dato che quasi 70 anni della mia vita li ho vissuti in italia, non è che mi sono perso qualcosa????Quali sono questi governi comunisti di cui vai cianciando??? Se continui a credere alle c….te di berlusconi stai fresco…sono 17 anni che sta al governo e da la colpa ai comunisti..SVEGLIATI RAGAZZO!!!!!!!

  5. Beh, dai, però in Burundi si sta muovendo qualcosa… Presto non avremo più a chi paragonarci… 🙂
    Non so voi, ma io sto studiando Estone…

  6. TOTRTIN
    SIAMO IN RITARDO GRAZIE AI PRECEDENTI GOVERNI COMUNISTI

    Quest’uomo mostra un ritardo mentale grave proprio dei pidiellini, oltre ciò, lo scrivere in maiuscolo denota una maleducazione e arroganza senza eguali. Continua a volere Mafia e Nepotismo, è questo quello che meriti Asino!

  7. Ecco un’altro aricolo scritto ALLA CAZZO sull’argomento.
    Solito titolo d’effetto per generare click e articolo completamente FALSO. Non leggete più sto cesso di blog.

    • Uakko preferirei delle critiche costruttive scrivi pure le tue precisazioni all’articolo che sicuramente non sara’ un esempio
      editoriale pero’ ha scatenato una bella discussione quindi…

  8. Alexander / 1 Marzo 2011 at 12:39

    Macchè addio e addio… limitano la banda dedicata alle connessioni p2p… e lo fanno in proporzione alla quantità di connessioni alle centrali ormai sature in italia, che sono parecchie.

    Sti scemi invece di investire ed ampliare le dorsali ci limitano la banda, e noi paghiamo una 7 mega ad esempio che già per la qualità delle linee scadenti non lo è, in più limitata. Vergogna, in giappone una 100 Megabit, e dico cento, la pagano in proporzione 40 euro. In olanda la connessione internet è gratuita.

    Qui a 40 euro ti prendi una 4 mega. E limitata.

  9. Giovanni lo scettico / 1 Marzo 2011 at 14:17

    Se loro rallentano la rete, io posso rallentare i pagamenti?

  10. Perchè non pensano anche a limitare la tariffa da pagare in quelle ore in cui limitano il traffico per scaricare……..

Rispondi a faj79 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *